L’Autenica 2006 – Cantine del Notaio

L’altra sera a fine pasto, a contornare una torta di grano saraceno e nocciole, avevamo questo vino passito delle Cantine del Notaio.

Prodotto da uve Moscato e Malvasia, coltivate sul terreno vulcanico del Vulture. Terreno vulcanico significa anche un terreno sabbioso, con ceneri molto fini, originate da eruzioni, di grande permeabilità e scarsa fertilità.
Si creano così le condizioni per ottenere grandi vini, di grande mineralità e complessità, con una qualità sopra la media (ovviamente sappiamo che se il terreno dà, l’uomo poi non deve rovinare, altrimenti….).
Proprio su terreni di questo tipo si possono trovare ancora viti su piede franco, perchè la fillossera qui difficilmente riesce ad attaccare.

L’Autentica 2006  viene affinato 14 mesi in barrique e poi altri 4 in bottiglia prima di essere messo in commercio.
Si presenta nel bicchiere con un vestito giallo oro intenso, e sprigiona profumi di miele, albicocca, frutta candita, frutta secca. All’assaggio ritroviamo parecchi di questi sentori. Entra sottile e poi si apre, donando  un finale citrino che persiste in bocca, lasciando una buona freschezza e negando quella stucchevolezza che è spesso uno spauracchio per queste tipologie di vini.

Advertisements
Explore posts in the same categories: Uncategorized

Tag: , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: