Oggi si fanno i cyborg-wines

Vorrei tornare nuovamente sulla questione naturalità e diversità del vino, perchè è un argomento che mi interessa sempre più, essendo fermamente convinto che proprio su questo si basa la qualità di questo prodotto.

Qualche giorno fa è uscita questa notizia:

Identificata la molecola che caratterizza i vini di Bordeaux
Grazie a una ricerca francese che ha fatto ampio uso della gscromatrografia oggi sappiamo che il classico profumo di mora e ribes nero è dovuto all’etil-2-idrossi-4-metilpentanoato” (leggi qui)

Studiosi francesi sarebbero (il condizionale è quantomeno doveroso) riusciti a trovare una molecola che caratterizza i profumi sopra riportati identificando anche le diverse soglie di percezione (300 mg/L in un vino di di 12° alcol e pH 3,5).

L’articolo linkato sopra dice che i vini di Bordeaux hanno “ …un bouquet inconfondibile che è stato copiato in tutto il mondo...”. In realtà credo che più che il bouquet abbiamo tentato di imitare il business e sperare di avvicinare quei prezzi in cui Bordeaux è campione.
Purtroppo temo che queste scoperte verranno sfruttate per sintetizzare tali molecole da aggiungere a quei vini che vogliono sempre più assomigliare a quelli che nascono su Garonna e Dordogna.
Con la triste conseguenza che tutto ciò servirà a livellare ancor di più la diversità e il patrimonio caratterizzanti ciascun vino, cercando di creare cyborg-wines senza nessuna personalità.

E questo per cosa? Perchè la gente vuole bere vini uguali ai Bordeaux ma non ai prezzi dei Bordeaux? Pensiamoci un attimo, se si riuscissero veramente a fare vini UGUALI ai Bordeaux ma a prezzi molto più bassi forse a Bordeaux fallirebbero tutti.
Quindi alla fine cosa rimane? Una semplice e triste imitazione di un vino, che in realtà è solo illusione, e ciò che si beve è solo tanta chimica e poca genuinità.

L’altro giorno un amico mi ha chiesto quale era la regione italiana che faceva i vini migliori. Io non gli ho saputo dare una risposta, semplicemente perchè ritengo che ciascuna regione in Italia (e nel mondo) produca vini con caratteristiche uniche che diventa riduttivo e inganantore elencarli in una classifica. Questa unicità deve essere difesa, non abbattuta.

Annunci
Explore posts in the same categories: Uncategorized

Tag: , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: