Poggio Cuccole 2008 – Fattoria di Caspri

L’altra sera ho stappato un’altra bottiglia dell’armadillo, vino a me sconoscuto fino ad oggi.  Toscano ottenuto da agricoltura biodinamica, senza aggiunta di solfiti, con macerazioni di grappoli interi.

L’assenza di interventi invasivi di cantina si nota subito quando nel bicchiere appaiono residui che conferiscono una lieve velatura al liquido, e sulla bottiglia è ben visibile la cosiddetta “camicia”, sedimento di sostanze naturali del vino lungo le pareti di vetro.
Un leggera parvenza di ridotto iniziale rilascia dopo pochi attimi una grande profondità di profumi che si rincorrono e si accavallano: terra e sottobosco, erba e asparagi, rosa e ciliegia, zenzero con soffi di idrocarburi.
In bocca la dinamicità pare trasformare ogni sorso in un assaggio diverso: ora è tagliente e sottile, poi di una tannicità lievemente allappante, ora polposo e croccante, ma sempre dominato da una beverina freschezza agrumata che sorprende, e da una succosità tattile che ne fa sentire la materia.

Advertisements
Explore posts in the same categories: degustazioni

Tag: , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: