Ansonaco 2010 – Altura

Ancora Armadillo’s wines docet.

Metti una tiepida serata primaverile.
Metti una cena all’aperto e pesce alla griglia.
Viene da sè ricercare un vino del mare, che ti porti con un assaggio su una costa disturbata solo dai versi di gabbiani affamati e dallo scibordio calmo dei flutti, che ti avvolge con la sua brezza asciugante e profumata.
E pensi che in cantina potresti avere ciò che serve.

L’Ansonaco di Altura è prodotto sull’Isola del Giglio da uve ansonica in purezza, coltivate senza prodotti di sintesi e con lavorazioni naturali. In cantina non si adottano filtrazioni, chiarificazione e stabilizzazioni di alcun tipo, ma si lasciano nella bottiglia tutte le sostanze necessarie al vino per affrontare al meglio il suo ciclo vitale.

Il bicchiere giallo oro è iodio allo stato puro, che offre un soffio caldo di mare lasciando solo la comprimarietà alle note di mela, albicocca e frutta secca. Sottile e delicato con la solita mineralità salina che predomina, allieta il palato con un fare vellutato ma deciso, e nel salutare abbandona per un attimo le coste per impugnare e sbandierare una sabauda nocciola tostata.

Advertisements
Explore posts in the same categories: degustazioni

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

2 commenti su “Ansonaco 2010 – Altura”


  1. Ciao Andrea, mi è capitato di assaggiare mezzo bicchiere di questo bel vino qualche settimana fa. Ne discutevo con l’oste che ne rilevava mancanza di nerbo acido. Sebbene di primo acchito mi fosse venuto da dargli ragione, quel gusto così particolare che qui descrivi ha poi scavato un piccolo tunnel nella mia memoria, tanto da aver apprezzato quel vino più col senno di poi che al momento.
    Vino insolito nella miglior accezione.
    Niccolò


  2. Ciao Niccolò, forse la mia alta suscettibilità all’acidità non me ne ha fatto sentire la mancanza, sicuramente anche mascherata da quella davvero grande mineralità che lo caratterizzava. Ripensadoci però forse quel suo essere sottile e leggero poteva essere dovuto ad una lieve assenza di nerbo acido in effetti.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: