Ma il Vino Libero di Eataly è veramente una novità??

Giornali e web stanno dando parecchia luce alla nuova iniziativa che proprio in questi giorni Mr. Eataly (aka Natale “Oscar” Farinetti) sta presentando in questi giorni a Roma.
Ma cos’è, o cosa dovrebbe essere, il vino libero? Proviamo a scoprirlo anche attraverso le parole del suo ideatore:

  • «Abbiamo scelto questo nome perché è facile da capire, è italiano, e indica bene quello che vogliamo: liberare il vino dalla burocrazia, dalle pastoie fisiche e metafisiche. In Italia abbiamo dieci enti che si occupano dei controlli sul vino, in Francia due, è tutto più complicato da noi, dalle visite della Forestale a quelle dei Nas».

Non sono a conoscenza della burocrazia italiana in campo enologico, ma quella in eccesso è sempre un male, il vignaiolo dovrebbe fare il vignaiolo non il notaio.

  • L’associazione-movimento si è data solo tre regole: niente concimi chimici, niente diserbanti, riduzione di almeno il 40 per cento della dose di solfiti consentita dalla legge.

Dunque la massima dose di solfiti consentita in un vino bianco è di circa 200 mg/L riduciamo del 40% e avremo un vino con 120 mg/L SO2.
Mmm…se pensiamo che oggi la stragrande maggioranza dei viticoltori produce vini con una quantità di solforosa ben sotto i 100 mg/L (senza contare chi i solfiti proprio non li aggiunge o chi ne mette solo quantità irrisorie) non mi sembra proprio un grandissimo obiettivo.

  • Ma non sarà vino biologico, perchè come dice Farinetti «No, la parola biologico non ci piace, sa di medicina,  noi vogliamo avvicinare la gente a un concetto di vino pulito e buono, continueremo con altre regole, per esempio per l’eliminazione dei lieviti non naturali.».

Quindi per il momento i lieviti sintetici si possono ancora utilizzare.
E tutti gli additivi e pratiche che sono ammessi in enologia tipo tannini in polvere, polyvinylpyrrolidone e molti MOLTI altri che non vengono menzionati?? 
Che la parola biologico non piaccia perchè forse le leggi in materia potrebbero essere un pò troppo restrittive??

Per ora le cantine che partecipano a «Vino libero» sono: Fontanafredda (quella di Farinetti), Mirafiore (una branca di Fontanafredda), Borgogno (sempre di Farinetti), Brandini, San Romano, Monterossa (di cui Farinetti è azionista), Serafini & Vidotto (pure qui Farinetti possiede quote), Le Vigne di Zamò, Fulvia Tombolini, Agricola del Sole, Calatrasi & Miccichè.

A parte essere un ottima mossa di marketing, visto che che tutto ciò arriva proprio casualmente (?) in un momento in cui il consumatore è particolarmente attento (o trascinato dalla moda) al BIO (logico e dinamico), alla naturalità e sostenibilità dei prodotti alimentari,  questa sola fola del “vino libero” non mi pare proprio una grande novità, visto che tipi di vino come quelli descritti sopra ce ne sono ovunque a iosa.
Aiutatemi a capire….

Annunci
Explore posts in the same categories: Uncategorized

Tag: , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

6 commenti su “Ma il Vino Libero di Eataly è veramente una novità??”


  1. Caro Andrea, ……non c’è niente da capire……..


  2. E’ GIA’ tutto così chiaro in stile Eataly/Farinetti…

  3. paolino Says:

    E’ GIA’ chiaro, infatti in langa tutti lo rincorrono…


    • Rincorrono Farinetti? In che senso?

      • gian Says:

        nel senso che, dopo anni di tepore, i produttori langhetti (langaroli è diverso) si stanno svegliando, stanno capendo che non si può vivere “di rendita” per sempre. Rincorrere vuol dire copiare, copiano da farinetti persino la pubblicità sui quotidiani ….


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: