Lambrusco di Sorbara 2011 – Azienda Agricola Pederzini

L’azienda agricola Pederzini è locata nella bassa modenese, a pochi chilometri da Bomporto.
Intorno alla cantina sono dislocati i suoi vigneti, tutti coltivati con metodo biologico.
Come per la maggior parte delle aziende della zona, i vigneti sono tutti impostati a GDC, che favorisce una elevata automazione delle lavorazioni.

L’azienda (erroneamente da ciò che si trova scritto sul loro sito) produce 3 tipologie di vino: Lambrusco di Sorbara, Lambrusco Grasparossa (ma essendo fuori zona denominazione il vino prende il nome di Nerello) e Pignoletto. I campi comprendono anche vari filari di Lambrusco Salamino, utilizzato però per produrre un succo d’uva biologico, perchè “…il vino da Salamino non ci piace e abbiamo deciso di non vinificarlo”, afferma il proprietario.
Inoltre il Salamino viene spesso impiantato vicino al Sorbara (che ha polline sterile, ma pistilli recettivi che possono essere fecondati da altre varietà) per facilitarne l’impollinazione incrociata.

La zona è quella particolarmente vocata per il Lambrusco di Sorbara, che rappresenta anche il prodotto originario di questa cantina. Pignoletto e Grasparossa hanno trovato la bottiglia solo da un anno, quest’ultimo anche per esigenze di mercato “…perchè in molti continuavano a chiedercelo…”.
Il Sorbara viene rifermentato in autoclave (gli altri 2 in bottiglia), e dal 2011 si è deciso di vinificarlo in bianco, senza macerazione.

Ne deriva così un colore a “buccia di cipolla”, un ramato scarico più che rosato vero e proprio. Profumi citrini, di rose, melograni, fragoline di bosco arrivano leggeri al naso.
Non appartiene a quella larga schiera dei Lambrusco di Sorbara duri e spigolosi, anzi si muove levigato nel palato con bollicine fini che ne accentuano la setosità. L’assenza di macerazione ha eliminato anche quella minima rusticità tannica che poteva avere. L’alta acidità fresca è dissetante, scivola via in bocca, rapido e fugace, dando un sorso non lunghissimo. Vino da tutto pasto, leggero, pulito, senza pretese, orgoglioso della sua semplicità, che forse è proprio la meta che voleva raggiungere.

Advertisements
Explore posts in the same categories: degustazioni

Tag: , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: