Lamie delle Vigne 2008 – Guttarolo

Un tempo la Puglia del vino veniva associata principalmente a prodotti da taglio, intensi e colorati, atti a miscelare quelli nordici più scarichi e flebili. Ancor oggi fatica a scrollarsi di dosso questa nomea, ma fortunatamente ci sono vignaioli che hanno sostituito la qualità alla quantità nei loro obiettivi. Uno di questi è sicuramente Cristiano Guttarolo, viticoltore in Gioia del Colle.

Guttarolo punta su una viticoltura sana e naturale, senza l’utilizzo di prodotti di sintesi, già certificata biologica e in conversione biodinamica dal 2011. Sono 6 gli ettari vitati che si trasformano in circa 12.000 bottiglie l’anno. Anche in cantina rimane coerente con le sue idee, e l’impatto umano durante la vinificazione è molto limitato. Fermentazioni spontanee con lieviti indigeni, niente chiarifiche nè filtrazioni, ed un uso limitatissimo, o addirittura nullo, di solfiti. 

lamie delle vigne - guttarolo

Questa metodologia naturale di lavoro risulta evidente quando andiamo a stappare una sua bottiglia.
Vini di non facile approccio, forse non per tutti, perchè decisamente diversi da quelli a cui la maggior parte di noi è abituata a bere. Necessitano di essere aspettati, guardati introspettivamente per essere compresi.

Ho trovato questa bottiglia di Lamie delle Vigna 2008, per me nuova, proprio qui a Modena, dall’amico Andrea di Avion Blu, e da lui caldamente consigliatami.
Questo Primitivo ha un colore sanguigno, impenetrabile. Ma è al naso che mostra subito la sua diversità. Profumi inconsueti ma intensi, di olive, di capperi, di salmastro marino, sembra di affondare le narici in una salamoia o in una manciata di mare. Poi si evolve pian piano ed escono sprazzi di ginepro…e ancora più sotto alici sotto sale….e dopo un pò ancora una lieve nota dolcissima di frutta.
Scordatevi quel cliché di odori che siete abituati a sentire in un bicchiere di vino.

primitivo - guttarolo

In bocca rivela ancor di più la sua provenienza da regione di mare. Rispecchia lo stereotipo del fiero carattere del Sud, serio, inflessibile. Avete presente il volto di un pescatore, rugoso e arso dal sole, con lo sguardo serafico e scafato che mira l’orizzonte? Ecco questo vino è così, non si piega a facili ruffianismi, ha una personalità decisa e sincera che, come dicevo prima, forse non attrae tutti i palati.
L’intensità gustativa è notevole, quella sapidità salina percepita al naso è evidente anche in bocca, bilanciata però da una acidità importante, che in sinergia rendono il sorso disinvolto e scorrevole, di grande godibilità. Austero e succoso, sulla lingua si può “tastare” la sostanza, la polpa del frutto, e percepire una trama tannica fitta ma poco litigiosa. 
Lineare, niente squilibri fastidiosi, niente sensazioni brucianti in gola, tutte la parti hanno trovato il loro incastro perfetto all’interno del tutto. Ed è davvero lungo, ti rimane il suo ricordo in bocca per parecchi secondi.

Per me è stato un bel bere, ma è un vino da guardare negli occhi, e non per una sveltina.

Annunci
Explore posts in the same categories: degustazioni

Tag: , , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

2 commenti su “Lamie delle Vigne 2008 – Guttarolo”

  1. claudioT Says:

    Fondamentale anche la collaborazione dell’enologo Antonio Di Gruttura (Cantina Giardino) e della sua filosofia di fare vino come Dio comanda (vigne vecchie, fermentazioni spontanee, botti esauste, anfore interrate).
    Se provi qualche suo vino (Nude, Le Foie tra i rossi, ma anche Greco e Fiano interpretati in maniera naturale), ti renderai conto di un unico fil rouge.


    • Grazie per queste preziose informazioni, a parer mio è sempre molto interessante quello che ci sta dietro ad una bottiglia, da dove nasce.
      In cantina ho giusto un Le Foie, quando lo stappo terrò conto di quel che mi hai detto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: