Vinix Live! #16: Vittorio Graziano

Inizio con Vittorio Graziano la presentazione degli 8 vignaioli che parteciperanno al Vinix Live! #16, più che altro per una sorta di “campanilismo” visto che sarà l’unica cantina ad onorare la città della Ghirlandina.
Tutte Le cantine presenti al Luoghetto sono state da me visitate, ma in questi post non parlerò dei vini lpresenti all’evento, perchè voglio lasciarvi la sorpresa. Una bella sorpresa.
Ricordo che per l’occasione, il 26 gennaio, si potranno acquistare i vini in degustazione ad un prezzo molto vicino al prezzo sorgente (ovvero molto vicino a quello praticato a distributori, enoteche, ristoranti…), come da regolamento Vinix Live!.
(Per correttezza e chiarezza verso produttori e acquirenti voglio sottolineare che questo prezzo di favore sarà praticato SOLO ED ESCLUSIVAMENTE durante il Vinix Live!, quindi se in un futuro acquisterete, anche in cantina, questi vini non vi verrà praticato lo stesso prezzo)

cantina Vittorio Graziano

La visita alla cantina di Vittorio Graziano era in agenda da un pò di tempo. E così, con la scusa di organizzare questo VinixLive#16, ho approfittato e sono andato da lui.
Persona loquace e simpaticissima, Vittorio mi racconta delle sue vigne e della sua terra.
Ha diversi vigneti sparsi tra le colline di Castelvetro, alcuni sono vecchie varietà autoctone che lui stesso ha recuperato ma ancora non è riuscito a dargli un nome. Già perchè per un test del DNA servono cifre a 3 zeri.
I suoi filari sono per metà inerbiti a rotazione annuale, spesso con favino da sovescio, anche se non gli dà risultati troppo soddisfacenti. Quindi quest’anno ha seminato del trifoglio e vuol provare a vedere se, attraverso i rhizobium azotofissatori, le vigne ne trarranno maggiori vantaggi.

castelvetro panorama

Piante basse a cordone speronato, nessuna concimazione, nessuna irrigazione, 6000 ceppi/ha che producono circa 1 bottiglia ciascuno. Si perchè la pianta non deve avere una sovrapproduzione, deve avere un suo equilibrio naturale, solo così può resistere anche nelle annate difficile. Solo poltiglia bordolese per i (pochissimi) trattamenti, nient’altro, nemmeno altri prodotti ammessi in agricoltura biologica.
Così nascono i vini di Vittorio Graziano.
Vini derivanti dall’unione di più vitigni, perchè lui non ama i monovitigno ..”sono una fissazione, una moda…” dice “..il vino da monovitigno va bene nelle annate ottime, ma in quelle annate dove l’uva incontra delle difficoltà? Un vino da monovitigno rischia di essere pesantemente penalizzato”.
E così nasce il Ripa di Sopravento, da varietà bianche, e il Lambrusco, da uve grasparossa ed (in minime quantità) altri vitigni rossi autoctoni. Tutti derivanti da fermentazione spontanea, in bottiglia.
Mentre chiacchieriamo e beviamo qualche calice mi mostra la sboccatura à la glace a mano.
Per la tappatura sceglie un tappo di sughero morbido “…perchè poi si vengono a lamentare che è troppo duro da stappare” dice con sguardo divertito, ed aggiunge anche il tappo a corona che garantisce un miglior contenimento della carbonica. Rifiuta il tappo a fungo perchè lo reputa pericoloso. Se non si sta attenti una volta tolta la gabbietta, potrebbe partire a tradimento.
Il tempo passa in fretta, opinionando sull’enogastronomia odierna, su vin de terroir e vin “de laboratoire“, sui giovani che dovrebbero valorizzare e portare avanti cibo ed vino di qualità. 
Prima di partire mi fa assaggiare direttamente dalla botte un blend di quei vitigni autoctoni che ha recuperato. E’ un rosso fermo ancora in divenire, ma ha già una bella polpa e una discreta beva, per Vittorio però necessita ancora di un annetto in bottiglia per essere pronto.

vittorio graziano

Lo saluto con qualche bottiglia sottobraccio e un cimelio che conserverò con cura: una confezione autografatami in diretta da lui. 😉

Vittorio sarà presente al Vinix Live! #16 con i seguenti prodotti:

– Fontana dei Boschi 2010 (lambrusco)
– Ripa di Sopravento 2010 (da diverse varietà di uve bianche) (se ne ha ancora)
– Sassoscuro 2007 (da diverse varietà di uve rosse)

Vittorio Graziano
Via Ossi, 30 
41014 Castelvetro (MO)
Tel. 059-799162
graziano.vignaiolo@gmail.com

Advertisements
Explore posts in the same categories: Vinix Live! #16

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Vinix Live! #16: Vittorio Graziano”

  1. gian paolo Says:

    questo è uno dei motivi per cui cercherò di esserci …anche se sò che il mio vecchio capo nn mi vede volentieri.chi se ne fraga per me è importante ciò che ho provato e ciò che provo io .ciao e buon Anno .GP

  2. gian paolo Says:

    Si ho lavorato per lui per 2 anni dal 2004 al 2006,quanti bellissimi ricordi .l’intonaco della casa-cantina ,la caldana la vendemmia ,i travasi ,la pulizia delle botti…………


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: