Malvasia “Blanca” 2011 – Gualdora

malvasia gualdora

La Malvasia di Stefano Malerba regala una bevuta incredibilmente piacevole.
Esempio lampante di come un vino semplice possa regalare belle emozioni. 
Dissetante e rinfrescante, un vino glou glou (cit.) per antonomasia.

Assaggiata poco tempo fa durante la visita in cantina e ribevuta qualche giorno fa a casa. Bè le sensazioni piacevoli trovate in quel di Ziano Piacentino sono rimaste intatte (e forse aumentate) nei calici casalinghi.
Questa Malvasia non tradisce le attese e si rivela un vino deciso con un perlage delicato che ne corrobora la bevibilità. Dritto e incisivo all’ingresso in bocca, e quando ti aspetti la mazzata acida che ti potrebbe risucchiare il cavo orale, ecco che invece si apre con gran delicatezza, come un fiore che sboccia soffice.

Vino decisamente beverino e leggiadro, in termini matematici direi un Bevi&Versa periodico. 😉
Sarà stato il piatto forse predisposto all’abbinamento (lasagne di crepes, con funghi e prosciutto cotto), ma questa bevuta me la ricorderò.
Eravamo in due e la bottiglia è finita in un amen.

Annunci
Explore posts in the same categories: degustazioni

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: