Flash di vita e vino

accademia di Modena

L’altro giorno ero in un’enoteca perso a scrutare curiosamente tra i vari scaffali. Ad un tratto entra una signora, distinta, elegante, impeccabile, “presa in trappola da un tailleur grigio fumo” (cit). che saluta animatamente i proprietari, segno inequivocabile di frequenza abitudinaria del locale.
Qualche rapido convenevolo poi il gestore le chiede come poteva aiutarla e lei, con molta nonchalance, esordisce: “Intanto mi dai una bottiglia di Ruinart da tenere di scorta che ormai le sto finendo”.
In enoteca lo Champagne Ruinart era esposto a 90 euri.

Sarà forse la situazione e la congiuntura momentanea del Paese, ma questa frase buttata lì come un “liscio” a briscola mi ha fatto pensare.
E mi è scappato un sorriso amaro.

Explore posts in the same categories: Uncategorized

Tag: ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: