Ruché “Chiovende” – Az. Agr. Ferraro

Vitigno endemico piemontese, in particolare nella zona di Castagnole Monferrato trova la sua culla prediletta.
Il nome pare derivi da roncet, malattia virale della vite al cui attacco il ruchè pare decisamente più resistente rispetto ad alcuni colleghi della zona come barbera e grignolino. Voci non confermate lo vogliono importato qualche secolo fa dalla Borgogna.

ruchè ferraro chiovende

Il Chiovende rosso dell’Azienda Agricola Ferraro è un ruché in purezza con i profumi caratteristici e particolari del vitigno. Rose, fragoline di bosco, amarene e pungenze di spezie. Profumi dolci, delicati che riportano alla mente i potpourri di certe tisane. Aromatico mi viene da pensare. Come una sirena ammalia e seduce le narici.
Si libra leggiadro nel palato con ali di tannicità che contribuiscono a dargli un sottile spessore. Calore alcolico evidente ma non egemone e che non ne appesantisce la beva. La dolcezza (è secco) fruttosa e floreale si impadronisce anche del gusto avvolta in una sensazione setosa e allo stesso tempo vibrante.
Sorso scorrevole per alti livelli di piacevolezza. Potrebbe essere un ottimo vino quotidiano.

P.S. un sentito ringraziamento a Luigi Fracchia che mi ha omaggiato di questa bottiglia

Explore posts in the same categories: degustazioni

Tag: , , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

3 commenti su “Ruché “Chiovende” – Az. Agr. Ferraro”

  1. valerio rosati Says:

    Di ruchè avevo assaggiato solo quello di Cascina Tavjin e m’era piaciuto molto. Grazie per la segnalazione, appena posso lo proverò. In rete ho trovato diversi riferimenti a un ruchè di Ferraro, ma con un nome diverso (“Gaudente”) e una diversa etichetta (gialla fosforescente). Si tratta di produttori e vini diversi o c’è stato un semplice restyling?


    • Conosco il ruchè di Cascina Tavjin, ottimo.
      Ti consiglio di provare anche questo, merita davvero!

      Il produttore dovrebbe essere sempre lui, ma non saprei dirti altro. Provo a chiedere direttamente a Maurizio.

  2. whyne Says:

    L’ha ribloggato su Whyne.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: