Le vespe sono insetti sociali…e non astemi!

vespa
Capita che in una calda domenica d’agosto si mangi all’aperto, in giardino. E’ una delle tante piacevolezze dell’estate.

A casa dai miei dopo i raid invernali sui colli parmensi si pasteggia praticamente solo a vino sfuso di Crocizia e Donati.
Grazie al cielo.
Evitando così altri spiacevoli inconvenienti.

Anche domenica scorsa sulla tavola troneggiava una bottiglia di lambrusco di Marco Rizzardi che pian piano sta acquisendo le bollicine adeguate.
Durante questi pranzi esterni succede spesso che tra i commensali si auto-inviti anche qualche vespa in genere attirata dai piatti.
Stavolta però il loro obiettivo non era il cibo bensì il vino!

La sete era tale che una di queste si infila nel collo della bottiglia e si tuffa a capofitto nel liquido.
Ora fare uscire il povero imenottero maldestro diventa impresa ardua.
Urge scaraffare il vino.
Qualche minuto concitato ma alla fine l’intruso è libero.

Senonché passano solo pochi minuti che una delle sue sorelle decide di lanciarsi a mo’ di kamikaze dentro al bicchiere dove il vino fluttuava beatamente. Secondo salvataggio in pochi minuti sacrificando il liquido sul prato.

Anche alle vespe, da buoni insetti sociali, piace stare in compagnia bevendo un bicchiere di buon vino!😉

vino sfuso crocizia

Explore posts in the same categories: Uncategorized

Tag: , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: