Politiche cinesi

seneca

Quando si dice vocazione viticola.
Da una storia vera.
Circa 4/5 anni fa anni fa alcuni consorzi cinesi emanarono un ordine di acquisto di 150 milioni di barbatelle di vite ad una cooperativa italiana (Rauscedo?) destinate a formare vigneti per risollevare un’area depressa. Facendo un paio di conti un buon numero di ettari, tanto che ci vollero 2 anni per produrre tutte le barbatelle.
Agronomi italiani erano stata chiamati per dare consigli e seguire le prime fasi di messa a dimora del vigneto. La prima cosa di cui si accorsero fu che i parametri climatici non erano ottimali né per produrre un vino di qualità né per malattie parassitarie che potevano essere incentivate da quell’ambiente. I cinesi risposero tranquillamente che il loro scopo non era quello fare concorrenza ai più rinomati prodotti italiani e francesi, ma che avrebbe sfruttato quelle vigne per inserirsi sul mercato di vino a basso costo del sud-est asiatico. 

Risultato?
Nel giro di un 2 anni persero tutto l’impianto proprio a causa delle malattie e delle cattive condizioni climatiche (gelo etc…) e fecero un nuovo ordine da 150 milioni di barbatelle!

Explore posts in the same categories: viticoltura

Tag: ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

One Comment su “Politiche cinesi”

  1. Wine Roland Says:

    Contenta l’azienda produttrice, immagino. Ma i Cinesi sono per i Tempi Lunghi…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: