Posted tagged ‘cardinali’

Fornovo, assaggi sparsi

06/11/2013

fornovo

Anche quest’anno non me lo sono fatto mancare. A Fornovo c’è sempre bella gente, ottimi vignaioli e si respira un’aria cordiale. E quest’anno direi assaggi sopra la media.
Comincio con la doverosa segnalazione della presenza di Francesco Guccione che ritorna in pista alla grande con 5 vini, 3 rossi e 2 bianchi davvero di pregevole fattura. Per le mie papille Perricone e Catarratto su tutti.
A fianco a lui Nicoletta Bocca ci regala un Dolcetto San Fereolo ’09 (non ancora in commercio) campione assoluto di bevibilità!

Da Cascina Tavijn sono rimasto folgorato dal loro Vino Rosso, blend di barbera e ruché, che si fa bere e ribere e dalla Bandita (barbera in purezza), meno affabile del precedente per la mancanza del seducente ruché, ma comunque da farne scorta.
Grazie a Mauro Cecchi ho conosciuto i vini di Fabbrica San Martino, ottimi rossi davvero! Ammetto sinceramente che molto spesso mi sono imbattuto in sangiovesi potenti, pesanti e di non facile beva. Ma questi sono di ben altra fattura, buona finezza e sorso decisamente scorrevole. Complimenti!
Varcando le Alpi interessanti assaggi da Bertrand Jousset, simpatico vignaiolo della Loira. Il suo Singuliere, chenin blanc da vigne centenarie, ha un’acidità prorompente e il Premier Rendez-vous è uno chenin base davvero glu-glu.
Fornovo non è solo vino ma anche social per cui, pur conoscendone a memoria i prodotti, non possono mancare le tappe dagli amici Marco Rizzardi (aka Crocizia). la cui Besiosa ’12 non tradisce mai ma proprio mai, Laura Cardinali, che fa un Solata ’11 per me sempre vincente, e Vittorio Graziano, che con il Ripa di Sopravento ’10 (bianco rifermentato da vari vitigni) si distingue in ogni situazione.

Annunci

Brut Nature Millesimato – Cantina Cardinali

19/02/2013

La Cantina Cardinali di Castell’Arquato è stata tra i protagonisti dell’ultimo Vinix Live!
Vini davvero interessanti che sono subito entrati nelle mie grazie e…nella mia cantina. 😉

cardinali brut nature

Figlio di un uvaggio di 6 vitigni (malvasia, sauvignon, ortrugo, moscato, marsanne, chardonnay), questo Brut Nature rimane a contatto con i propri lieviti (indigeni) per circa 36 mesi prima della sboccatura, poi nessuna aggiunta di liqueur ne di solforosa, tant’è che in etichetta si può permettere di non avere la dicitura “Contiene solfiti” (obbligatoria quando il vino supera i 10 mg/l di SO2 ). Per questo è interessante vedere la sua evoluzione nel tempo, come potrà presentarsi nel lungo periodo. In questo caso la sboccatura è relativamente recente (ottobre 2012), ma il vino si presenta vivo, vivissimo.
Un colore oro chiaro fa da sfondo a bollicine fini, un pò rustiche in bocca, per niente aggressive.
Un velo di crosta di pane nasconde per un attimo chiari profumi citrini, di fiori di camomilla, pesca bianca, e un apporto aromatico delicato ma evidente.
In bocca è un’esplosione di freschezza, con un leggerissimo retrogusto ammandorlato che non stona e non appesantisce assolutamente la beva. Si fa bere e ribere in scioltezza.
Spumante Metodo Classico fuori dalle zone mainstream delle bolle, a cui può dare tranquillamente del tu.
Prezioso accompagnatore di crostini caldi alla crema di funghi.

Vinix Live! #16: Cardinali

14/01/2013

Il termometro dell’auto indicava una gradazione ampiamente sotto lo 0, i campi che costeggiavano l’autostrada erano candidi e il sole splendeva nel mezzo di un cielo limpidissimo. Insomma era proprio una bella domenica quella di inizio dicembre quando ci siamo appropincuati in territorio piacentino in visita ad alcune cantine per completare il cerchio dei partecipanti al Vinix Live!

map3

Laura Cardinali è una ragazza solare, di disponibilità e cortesia davvero ammirabili. Nonostante la giornata festiva e impegnativa ci ha accolto con il sorriso e a braccia aperte nella cantina che conduce assieme al fratello Alberto, sulle colline che dominano lo splendido borgo di Castell’Arquato dove la vista è davvero mozzafiato.
Ci fa accomodare nella splendida sala degustazione, con tanto di camino acceso (eh sì la giornata richiedeva proprio un bel posto caldo), e  ci racconta con calma e passione un pò la storia della loro azienda.
Dapprima era suo babbo che produceva vino, poi sono subentrati lei e suo fratello nella coltivazione dei 5 ha vitati, e proprio ad Alberto si deve la conversione della cantina ad una coltivazione ed una vinificazione senza l’utilizzo di chimica.
Tant’è che due dei loro prodotti (Tomà e il Brut Nature)  escono senza la dicitura “contiene solfiti” in etichetta perchè il residuo nel liquido non supera i 10 mg/l.

cardinali vini

Come già detto qualche post fa non voglio recensire nessuno dei vini assaggiati che saranno presenti il 26 gennaio, ma un episodio divertente capitato quel pomeriggio vorrei raccontarvelo. Eravamo all’assaggio del Solata e Laura ci spiegava che questo vino fa una breve macerazione, cosa non usuale per i bianchi che di solito si trovano in commercio. Al che la mia compagna d’impulso, nella sua ingenuità enoica, dice: “Ma se il risultato è questo, perchè non li fanno tutti in questo modo?!”.  😉

Al Vinix Live! Laura e Alberto presenteranno i seguenti prodotti:

cardinali brut natureCardinali Brut 2009, un metodo classico millesimato (almeno l’85% delle uve vengono da un unica vendemmia)  sboccato dopo 36 mesi, senza solfiti aggiunti (come accennato in precedenza).
Deriva da un uvaggio di Malvasia, Marsanne, Ortrugo, Chardonnay, Sauvignon e Moscato.
Circa 1000 le bt prodotte.

 

 

cardinali solata

 

 Solata 2011, bianco da uve Malvasia, Sauvignon, Ortrugo e Moscato, subisce una breve macerazione sulle bucce.
Non filtrato.

 

cardinali gutturnio superioreGutturnio Classico Superiore 2010, deriva dalla vigna Nicchio, ma non è stato chiamato con il nome della vigna come avviene solitamente, perchè l’annata non è stata particolarmente clemente e hanno ritenuto opportuno fare una sorta di autodeclassamento. Una specie di “piccolo Nicchio”.
Anche questo come il Brut Nature non ha la dicitura “Contiene solfiti” in etichetta.

 

cardinali dolce montepascolo

 Dolce Montepascolo 2010,vendemmia tardiva con successivo appassimento delle uve per circa 4 mesi. Meno di 1000 bottiglie prodotte.

.
Cardinali Azienda Agricola
Vigneto Montepascolo 29016 Castell’Arquato (PC)
Tel. 0523 803502 – Cell. 335 6811608
www.vignetocardinali.it
info@vignetocardinali.it